marialogo1209-02

Iscriviti alla newsletter, rimani aggiornato sui nostri eventi

propostepostmemegallerycopy5
propostepostmemegallerycopy6
propostepostmemegallerycopy7
propostepostmemegallerycopy8
marialogo1209-02

Home

Home

Mostra in corso

dsc_1670.jpeg

Progetti

Chi siamo

Chi siamo

Contatti

Cookie e Privacy  policy

Alessia Epifani - Supercandystudio

A-Abbronzatissima

Torna l’illustrazione in Meme Gallery con una mostra che racconta la storia del gelato, protagonista dei momenti semplici e felici delle iconiche estati italiane.

“A-abbronzatissima” è un viaggio che va dagli anni 60 agli anni 90, quando si sceglieva il proprio gelato sui coloratissimi tabelloni di latta, incisivi ma anonimi, che ogni anno i vari marchi proponevano. Un esercizio forte anche di naming: Piedone, Winner taco, Twister… tutto doveva essere diretto, vincente e affettuoso. I tabelloni delle torte gelato, che rappresentano un pezzo di cultura, quella “della domenica”, dove quasi sempre, Torta Patrizia, Viennetta, la Romantica, il Gran Carré… divenivano le protagoniste del pranzo di famiglia.
Ecco che il gelato con la sua rappresentazione, le sue confezioni alimentari colorate e i suoi nomi simili a gadget o ai nomi propri delle zie, entra nella cultura dell’immaginario pop.

Ogni illustrazione ci ricorda che il gelato, è sempre stato una questione relazionale importante, aveva il potere di mettere d’accordo tutti.
“A-abbronzatissima” vuole farci, attraverso la visione dei cartelloni rivisitati da Supercandystudio, chiudere gli occhi e ricordare le calde spiagge italiane, ballare un twist con una bottiglietta di Fanta in mano, puntare il dito sul tabellone e cercare il gusto preferito, esclamando: “io me lo ricordo”.

Le ispirazioni di Supercandystudio nascono in modo trasparente dalla Pop Art, dai Carosello, da vecchi oggetti ritrovati, che con passione vengono collezionati dall’illustratrice con un occhio attento e sempre vigile alle tendenze nel mondo dell’illustrazione e della grafica contemporanea. Il riferimento al mondo dell’illustrazione che Alessia Epifani studia, indaga e a cui si ispira non è nascosto ma omaggiato: Olimpia Zagnoli, Noma Bar, Malika Favre, Camille Walala, Christoph Niemann, Paula Scher, Louise Fili, e prende ispirazioni alte anche dai grandi maestri come Nathalie Du Pasquier, Wayne Thiebaud e Milton Glaser, dal movimento Futurista, dalla produzione di oggetti del mitico brand Fiorucci, dal design di Memphis ma anche dalle storie di marchi iconici come Algida, Sammontana e Campari.

“Il momento di felicità maggiore, per me, è quello subito prima del risultato, durante il processo di costruzione, dove tutto arriva potente, come le ispirazioni e poi si sintetizza con immediatezza e spontaneità, poi, si ricomincia a lavorare da zero e il ciclo ricomincia” - afferma Alessia Epifani - “per me, ridisegnare oggetti del passato, significa dargli una nuova vita, la cosiddetta “magica plasticità” di cui parla Nathalie Du Pasquier nel suo libro “The Strange Order of Things”, per renderli immortali nella nostra memoria".

NewCondition 671.00
Out Of Stock
just-look-01
NewCondition 671.00
Out Of Stock
wind
NewCondition 671.00
Out Of Stock
dl-20
NewCondition 671.00
Out Of Stock
dl-21
NewCondition 671.00
Out Of Stock
red-line-03
NewCondition 671.00
Out Of Stock
rain
NewCondition 488.00
Out Of Stock
old-gold
NewCondition 610.00
Out Of Stock
on-the-wall
NewCondition 488.00
Out Of Stock
sunset
NewCondition 915.00
Out Of Stock
dl-11
NewCondition 915.00
Out Of Stock
red
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder